Settimana 41

Tante decklist e una nuova banlist

Le migliori decklist della SCG CON di Dallas

Il main event Modern da 30k lo vince Brian Shiels alla guida di 5C Creativity, archetipo che da qualche settimana è tra i Tier 1 del Modern su MTGO. Tra gli altri archetipi della top 8 troviamo 4C Blink, Yawgmoth, Hammer nelle versioni MonoWhite e Azorius, Boros Burn, Rakdos Scam e una seconda copia di 5C Creativity. Ottima l’affluenza di questo torneo, che fa registrare più di 320 iscritti. Se volete quindi dare un’occhiata ai risultati completi di questo torneo, assieme a tutte le decklist e alle win rate dei vari archetipi, non dovete fare altro che aprire la relativa pagina di MTGMelee.

Un po’ più sottono i numeri degli eventi domenicali da 5k, dove si registrano circa 100 partecipanti al torneo Modern e poco più di 80 a quello Pioneer.

Per quanto riguarda il Modern, sul gradino più alto del podio troviamo ancora 5C Creativity, alla guida di David Shiels (fratello di Brian?!), di cui ce ne sono altre due copie in top (siglate su MTGMelee come 10-Rack). In top troviamo poi Hardened Scales, Jund Saga, 4C Control, Living End (sotto il falso nome di Abzan Affinity) e Azorius Hammer. Se volete dare uno sguardo alle decklist di tutto il torneo, potete aprire questo link.

In Pioneer, il vincitore è Erika Spiker alla guida di 4C Umani, seguito da MonoRed, 5C Fires of Invention e Izzet Opus/Gearhulk. Il resto della top è composto da MonoBlack Aggro, Abzan Greasefang, Izzet Phoenix e Monogreen Devotion (anche questo sotto le mentite spoglie di Abzan Combo). La pagina completa di MTGMelee, dove trovare tutte le liste del torneo, è questa.

Chi ha vinto il MOCS 2 2022

Nathan Steuer è, per la seconda volta, il vincitore di un MOCS e, grazie alla vittoria dello scorso sabato, guadagna anche la qualificazione ai prossimi mondiali. L’americano, alla guida di Izzet Phoenix, riesce ad imporsi in Constructed dopo una porzione di Limited non esaltante, in un field dominato da Fenici e MonoGreen Devotion. I risultati completi del MOCS li trovate qui, assieme alle decklist di tutti i partecipanti.

Il LMS di Varsavia è alle porte

Nel prossimo fine settimana, torna l’appuntamento con il Legacy Magic Showdown, con la seconda tappa del secondo round, che si svolgerà a Varsavia. Nella capitale polacca, il Grand Open Qualifier sarà in formato Pioneer, così come il Classic Qualifier. Come sempre, le porte della location apriranno venerdì 14 con i primi side event, mentre la partenza del Grand Open Qualifier è fissata per sabato 15 e quella del Classic Qualifier per domenica 16. Se volete avere tutte le info sul torneo, inclusi i costi, gli orari ed i premi di tutti gli eventi (main e side) potete consultare il sito ufficiale di Legacy.

Il Qualifier Weekend su Magic: Arena

Il prossimo fine settimana, per tutti i qualificati, torna il Qualifier Weekend su Arena, che mette in palio la possibilità di partecipare alla prossima Arena Championship. Come sempre, chi ha diritto a partecipare vedrà, già a partire dal venerdì, l’evento sulla pagina principale del gioco. Vi ricordo che, per l’iscrizione, avete solo due ore di tempo in una ben precisa finestra. Il formato di questo mese è Traditional Standard e, come sempre, l’evento si svolge su due giornate in cui servono 7 win per qualificarsi al day 2 e altrettante per ottenere un posto all’Arena Championship. Tutte le info sul Qualifier Weekend della prossima settimana le potete leggere qui.

La banlist di oggi, 10 ottobre 2022

Oggi la Wizards ci ha regalato l’emozione di una nuova banlist che, per fortuna, si è limitata a due soli formati. Andiamo a vedere che cosa è cambiato:

  • Standard: Meathook Massacre è bandito
  • Modern: Yorion è bandita

Sul sito dell’articolo relativo ai ban, la Wizards ci spiega abbastanza chiaramente le motivazioni legate alle sue azioni che, sebbene possano essere non condivisibili, sono almeno esposte chiaramente. Per quanto riguarda lo Standard, la Wizards voleva togliere qualcosa al nero senza andare a toccare le carte degli ultimi set e credo che la scelta del ban di Massacre sia quanto mai azzeccata. In Modern la casa madre ha invece deciso di muoversi preventivamente, prima che la companion U/W potesse diventare un problema. In realtà c’è anche una seconda questione, legata ai tempi che si perdono per rimischiare un mazzo da 80 carte in un formato con tanta manipolazione come il Modern. E, a mio avviso, anche in questo caso la Wizards non ha tutti i torti. Al momento, il ban pare quindi la migliore e l’unica scelta possibile, in attesa di poter (forse) risolvere il problema della manipolazione di un mazzo da 80 carte ad un torneo live.

I WPNq della prossima settimana

Per chi non sarà a Varsavia e non potrà partecipare al Qualifier su Arena, rimangono sempre aperte le porte dei WPNq. Per il prossimo fine settimana, vi segnalo i seguenti:

E con questo è tutto per oggi, alla prossima settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *