Settimana 28

E' tutto pronto per il LMS di Bologna

Cos’è successo su Magic: Arena nelle ultime settimane

E’ un diverso tempo che non parlo di Magic: Arena. Un po’ perchè ultimamente sto giocando poco, un po’ perchè ho ritenuto che il ritorno del circuito competitive dal vivo fosse un argomento più interessante di MTG:A. Ma le novità non sono mancate neanche sulla piattaforma digitale: vediamo di riassumerle oggi.

Alchemy Horizons: Battle for Baldur’s Gate

Anche su MTGA è uscita l’espansione dedicata a Baldur’s gate, rilasciata per il Commander a giugno 2022. La release è stata giovedì 07 luglio, accompagnata anche da un nuovo Mastery Pass. Tuttavia, il set è molto diverso rispetto a quello che abbiamo visto per il cartaceo. Molte carte sono state riviste/riprogettate in ottica digitale, in modo da renderle giocabili anche in un environment non strettamente legato al Commander. La nuova espansione, infatti, sarà legale in Alchemy ed Historic, e pare sia stata progettata appositamente per essere draftata. Potete trovare l’elenco completo delle nuove carte qui. Vi ricordo che, utilizzando nello store di MTGA il codice PlayHBG, otterrete immediatamente tre pacchetti del nuovo set.

Le modifiche ad Alchemy e la prima carta bandita dal formato

Ma Alchemy non sta propriamente godendo di buona salute. A poche ore dalla release di Battle for Baldur’s Gate, la Wizards annunciava infatti il primo ban del formato: Grinning Ignus.

Grinning Ignus (STX)Racketeer Boss (YSNC)

Per chi non lo sapesse, in Alchemy questa carta era parte di una combo che, assieme a Racketeer Boss, permetteva di generare infinite trigger “enters the battlefield” di una creatura (lo stesso Ignus) o di un artefatto (il tesoro di Racketeer Boss). Combinando questo effetto ad una carta come Witty Roastmaster o Dragonspark Reactor, si otteneva una vittoria istantanea. La combinazione era talmente forte che la Wizards è stata costretta a bandirne una carta, per rendere il formato nuovamente giocabile. Il che fa abbastanza specie, in un formato che nasce per ribilanciare le carte e non per bandirle.

Assieme a questo ban è arrivato anche il bilanciamento di altre carte, alcune delle quali legali soltanto in Historic, allo scopo di equilibrare questo formato. Tra le carte ribilanciate troviamo: Cauldron Familiar, Meathook Massacre, Dragon’s Rage Channeler, Unholy Heat e Winota, Joiner of Forces.

Cauldron FamiliarMeathook MassacreDragon's Rage ChannelerUnholy HeatWinota, Joiner of Forces

Anche questi cambiamenti, che potete giudicare voi stessi, sono piuttosto ridicoli. Di 5 carte, 2 sono state inserite su Arena solo per essere giocate in Historic, salvo poi dover essere “modificate” perchè sbilanciavano il formato, a distanza di un anno circa dalla loro release. Un po’ come con Braistorm e Memory Lapse, la Wizards si è resa conto troppo tardi di aver aggiunto carte troppo forti ad un formato come Historic. Ed è quindi stata costretta a correre ai ripari. Non avrebbe avuto più senso provare il formato prima, invece di ritrovarsi a dover mettere delle pezze dopo? In maniera simile allo Standard di un paio di anni fa, Historic sembra diventato il campo da gioco della Wizards, e questo non può fare altro che allontanare i giocatori dal formato. Alchemy era già un disastro prima, figuriamoci dopo il ban di Ignus. Non sono convinto che il formato sopravviverà a lungo, se non viene cambiata la linea tenuta dalla casa madre.

Potete leggere l’articolo completo, che spiega tutti i cambiamenti di cui vi ho parlato sopra e ne introduce altri secondo me poco degni di nota, a questo indirizzo.

Il Qualifier Play-In di Luglio

Il prossimo weekend torna anche il primo dei due Qualifier Play-In mensili che sarà, per l’occasione, in formato Sealed (Phantom) di Battle for Baldur’s Gate. Come sempre, il primo Qualifier Play-In sarà in formato BO1 e si potrà giocare sabato 16/07.

Il Legacy Magic Showdown: Bologna

Il prossimo fine settimana tornano, finalmente, i grandi eventi targati Wizards of the Coast in Italia. Stiamo parlando del LMS di Bologna, che possiamo definire l’erede spirituale di GP e MagicFest. Tre giorni di tornei per tutti i livelli di giocatori, dai player di Commander a quelli interessati a qualificarsi al nuovo circuito torneistico del Pro Tour. Le danze inizieranno venerdì 15/07, con un main event sabato 16 e domenica 17, ed un secondo main event solo per la giornata di domenica. Di seguito vi lascio il calendario dei due main event, seguito da un elenco di alcuni side event che ho reputato essere più interessanti di altri:

  • Sabato 16/07: Grand Open Qualifier, formato Sealed di New Capenna day 1, Booster Draft di New Capenna day 2. Chi ottiene un risultato di almeno 7-2 si qualifica al day 2. La top 32 si qualifica al Legacy European Championship di Sofia. Costo di iscrizione: 100 €
  • Domenica 17/07: Classic Qualifier, formato Standard, max iscritti 256. La top 8 si qualifica al Legacy European Championship di Sofia. Costo di iscrizione: 80 €
  • Double Masters Sealed: giocabile dalla mattina di tutte e 3 le giornate, al costo di 80 €, questo Sealed mette in palio ricchi premi in booster box di Double Masters
  • Venerdì 15/07, ore 11.30: Team Trio, Sealed deck di New Capenna, costo di 20 € a persona
  • Domenica 17/07, ore 13:30: Double Maste Goodbye Draft, costo di 90 €, per ogni win si riceve una bustina di Double Master assieme al doppio dei “common prize”

Inoltre, per tutti gli appassionati di Commander, sarà disponibile un’area dedicata (CommandFest Bologna): per accedervi bisognerà acquistare un biglietto dedicato, con la possibilità di scegliere tra diversi pacchetti a seconda del numero di giornate a cui si desidera partecipare.

Se volete dare un’occhiata all’elenco completo dei tornei giocabili sui 3 giorni, incluso l’elenco dei premi, degli artisti, i costi dei vari ticket e tutto il resto, potete guardare il sito ufficiale del Legacy European Tour.

Come sono andati gli ultimi WPNq

Premesso che il prossimo weekend non ci saranno WPNq, per lasciare spazio al LMS di Bologna, vediamo i numeri di quelli che si sono conclusi ieri:

  • WPNq Bologna: Modern, 48 players
  • WPNq Viterbo: Pioneer, 56 players
  • WPNq Bollate, domenica 10/07: Modern, 71 players

I numeri di questo weekend confermano quindi quelli dello scorso, con una buona affluenza che non va comunque oltre i 100 giocatori, nonostante in diversi casi la capienza fosse sensibilmente più alta. Vedremo quali saranno i numeri delle prossime settimane.

I risultati della SCG CON Syracuse

Al main event dell’ultima SCG CON Modern, 4C Blink si aggiudica il titolo di vincitore nelle abili mani di Yicheng Jiang, che emerge vincitore in un field di più di 380 giocatori. Tra gli altri archetipi della top troviamo U/R Murktide, Living End, Golgari Food, Eldrazi Tron, Hammer Time, Amulet Titan e Boros Burn. Grazie alle statistiche aggregate disponibili su MTGMelee, vediamo come U/R Murktide sia l’archetipo più popolare (11.7% del field), seguito da Burn (8% circa del field), da 4C Blink (6% del field) e a breve distanza da Temur Rhinos, Amulet Titan e Grixis Shadow, tutti con un 5% di metagame share ciascuno. Per quanto riguarda le win rate, il primo tra gli archetipi popolari in termini di WR % è Golgari Yawgmoth, con il 55% circa, seguito da Amulet Titan (53% circa) e Temur Rhinos (52% circa). Il tier 1 del formato (U/R Murktide) e 4C Yorion non vanno oltre il 48%.

Se volete dare un’occhiata a tutti i numeri dell’ultimo SCG Open Syracuse, potete trovarli a questa pagina.

E con questo chiudiamo l’aggiornamento settimanale. Ci si vede alla fiera di Bologna, già a partire da venerdì prossimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *