Settimana 32

I risultati delle PT Finals

Kristof Prinz vince le Players Tour Finals

Alla guida di 4C Reclamation, il tedesco si aggiudica la vittoria del big event dell’estate, battendo due volte Riku Kumagai, alla guida di MonoBlack Aggro, forse uno dei pochi archetipi della top che potevano davvero impensierire il tedesco. Qui potete trovare tutti i risultati della top 8, assieme alle migliori decklist del torneo.

Com le PT Finals si conclude l’attuale stagione di Standard e, con la rotazione di settembre, potremo finalmente giocare un nuovo formato, che speriamo sia meno monotematico e più divertente dello Standard degli ultimi mesi.

I risultati dell’Arena Open Historic

Il mio unico tentativo all’Arena Open Historic si chiude con un 6-3 nella porzione Bo1. Sconfitto per due volte ad un passo dalla qualificazione al day 2, il mazzo che ho scelto di giocare (Gruul) si è dimostrato in grado di competere nel meta BO1. Se infatti non avessi commesso un paio di errori nell’ultimo game vs. MonoWhite Aura, forse sarei riuscito a raggiungere il day 2. I matchup che ho incontrato:

  • 2 Goblin
  • 2 MonoRed
  • 2 WW Auras
  • MonoBlue Tempo
  • Gruul
  • U/R Breach Combo

E a voi com’è andato l’Arena Open? Siete riusciti a raggiungere il day 2? Fatecelo sapere nel box dei commenti!

La banlist del 03/08

Completamente a sorpresa, ieri la Wizards ha rilasciato una nuova banlist che va a colpire pesantemente Standard, Pioneer, Historic e anche Brawl. Vediamo insieme i dettagli:

In Standard sono bandite:

  • Wilderness Reclamation
  • Growth Spiral
  • Teferi, Time Raveler
  • Cauldron Familiar

In Pioneer sono bandite:

  • Inverter of Truth
  • Kethis, the Hidden Hand
  • Walking Ballista
  • Underworld Breach

In Historic sono sospese:

  • Wilderness Reclamation
  • Teferi, Time Raveler

Mentre in Brawl viene bandito solo Teferi, Time Raveler.

Come sempre da un po’ di tempo a questa parte, la Wizards si prodiga in spiegazioni dettagliate sulle motivazioni dei cambiamenti.

Per quanto riguarda lo Standard, appare evidente, dopo le PT Finals, come gli archetipi a base Wilderness Reclamation fossero dominanti. Aggiungere nel mix anche Growth Spiral è una mossa saggia, che previene il rinascere di strategie ramp tipo Bant o Sultai. Teferi rimaneva in Standard principalmente per arginare Reclamation, e con l’incantesimo fuori dai giochi è giusto che anche lui se ne vada. Da ultimo, Cauldron Familiar rischiava di diventare oppressivo a seguito degli ultimi ban e viene bandito anche per aumentare il divertimento di gioco e ridurre le trigger sulle piattaforme online. Va detto che non mi sarei aspettato azioni del genere a poco più di un mese dalla rotazione, ma va anche detto che la Wizards vuole incentivare i propri players a continuare a giocare Standard, e questo è sicuramente un buon incentivo.

Per quanto riguarda Pioneer, le motivazioni sono chiare. Alla Wizards non piacciono i combo, almeno in questo formato. Dopo aver visto un calo significativo della popolarità di Pioneer a causa delle win rate elevate di archetipi come Dimir Inverter e Breach Combo, la Wizards ha quindi deciso di rimuovere tutti i combo del formato, prevenenndo anche la nascita di nuovi archetipi di questo tipo nel breve termine. Il ban di Kethis punta proprio in questa direzione.

Per quanto riguarda Historic, la sospensione di Reclamation e Teferi segue il trend dello Standard, visto che gli archetipi basati sull’incantesimo verde si stavano imponendo sempre di più, soprattutto dopo l’aggiunta di Explore e Magmaquake. D’altro canto, Teferi riduceva di troppo le possibilità di interagire con la board del controllore di questo planeswalker, e la sua presenza nel 20% dei mazzi del meta BO3 ha spinto la Wizards ad agire.

Per Brawl vale più o meno quanto detto sopra: Teferi era diventato troppo popolare, perchè troppo forte.

Insomma, ancora una volta ci troviamo di fronte ad una banlist che rivoluziona pesantemente alcuni dei formati più giocati degli ultimi mesi, e mira anche a riportare in salute il Pioneer, caduto sicuramente in disgrazia durante il lockdown da CoViD-19. La Wizards avrà centrato il bersaglio? Lo scopriremo le prossime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *