Settimana 11

Grandi tornei negli Stati Uniti + una nuova banlist

I risultati del MagicFest Lione

Dopo essere arrivato in top 8 con altri due connazionali (Davide Tedeschi e Adriano Moscato), Biagio Ruocco conquista il titolo di campione del GP Lione 2020. Alla guida di MonoRed, Biagio sale sul gradino più alto del podio battendo in finale Temur Reclamation. Top 8 molto equilibrata composta da due copie di Bant Midrange, due copie di Rakdos Aristocrats, Sultai Midrange e un’altra copia di MonoRed. Appena disponibile aggiorneremo l’articolo con il link al coverage ufficiale. Intanto potete trovare qui la lista di Biagio.

Il MagicFest Detroit

Il prossimo fine settimana, il circuito dei tornei Wizards si sposta negli Stati Uniti con il MagicFest Detroit. Come per Lione, il formato del main event sarà Standard. Per quanto riguarda il coverage, sarà disponibile quello testuale a partire da domenica prossima.

Lo SCG Baltimore

Dopo il weekend dei Regionals, lo SCG Tour torna a Baltimore con un main event in formato Pioneer. Come al solito, potrete seguire tutte le fasi del torneo Open a partire dal pomeriggio di sabato 14/03 alla pagina twitch.tv/starcitygames.

Ikoria Mythic Qualifier su Magic: Arena

Il prossimo weekend si torna di nuovo a giocare su Arena, questa volta per ottenere, oltre ai soliti Mythic Points, la possibilità di partecipare al prossimo Players Tour. Il formato è come sempre Standard BO3 e, per poter partecipare, è richiesto il posizionamento nella top 1200 nella stagione ranked di febbraio, che si è appena conclusa. Qui trovate tutte le informazioni per registrarvi all’evento ed i relativi premi.

I WPNQ in Italia

Anche a causa delle nuove norme per fronteggiare l’epidemia di Corona Virus, molti eventi del nord Italia sono saltati. Per quello che riguarda il centro sud, non abbiamo informazioni su WPNQ giocabili nel prossimo weekend, perciò ci aggiorneremo la prossima settimana con eventuali nuovi tornei.

La banlist del 09/03

Programmata già da più di una settimana, la banlist di oggi sembra aver riportato ordine in formati dove ormai alcune carte avevano preso un po’ troppo il sopravvento. Di seguito vi riporto i cambiamenti ufficiali:

  • Historic: Oko, Thief of Crowns, Veil of Summer e Once Upon a Time sono bandite. Field of Ruin torna ad essere legale;
  • Modern: Once Upon a Time è bandita;
  • Legacy: Underworld Breach è bandita;
  • Brawl: Golos, Tireless Pilgrim è bandito.

Senza concentrarmi troppo sul Brawl (per cui trovate spiegazioni esaustive al link sopra), mi piacerebbe entrare più nel dettaglio degli altri tre formati. Su Historic in realtà non c’è molto da dire, visto che tutte le carte bandite qui sono già bandite in altri formati. Il ritorno di Field of Ruin viene giustificato dalla presenza di maggiori interazioni a partire da Historic Anthology II, come Ghost Quarter.

Per quanto riguarda il Modern, Once Upon a Time era una carta sbagliata e, anche in questo formato, andava sicuramente bandita. Troppi errori di design sono stati fatti con Throne of Eldraine, ma un po’ per volta le cose sembrano tornare al loro posto.

Sul fatto che Underworld Breach fosse un’altra di quelle carte sbagliate c’erano pochi dubbi. Ed era anche ovvio che i problemi maggiori sarebbero nati nei formati Eternal, dove spopolano gli artefatti a ridotto CMC. Il ban è probabilmente giusto, e ci ricorda che la Wizards dovrebbe migliorare il proprio testing team.

Per oggi è tutto, a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *