Il Limited di M20 - Nero

L'analisi di tutte le carte nere del nuovo set in ottica Limited

Eccoci giunti alla terza parte della Limited review di M20, la nuova espansione di Magic in uscita il 12 di luglio. Dopo aver analizzato tutte le carte bianche e blu, oggi è la volta del colore nero. Prima di iniziare, vi ricordo la scala dei punteggi che andrò ad utilizzare:

5.0: Il meglio in assoluto (Ugin, the Ineffable. Sarkhan, the Masterless)
4.5: Carta molto forte ma non imbattibile, o che comunque richiede di costruirci un mazzo attorno (Massacre Girl. Time Wipe)
4.0: Una rara forte oppure una delle migliori uncommon (Spark Double. Prison Realm)
3.5: Una delle migliori comuni oppure una non comune solida (Ob Nixilis’s Cruelty. Chandra’s Triumph)
3.0: Una carta che gioco sempre, se sono di quei colori (Law-Rune Enforcer. Tamiyo’s Epiphany)
2.5: Una buona carta che difficilmente non includerò nelle mie 40 (Lazotep Reaver. Sorin’s Thirst)
2.0: Un buon filler, che non sempre viene incluso nel mazzo (Totally Lost. Chainwhip Cyclops)
1.5: Un filler che giocherò nel 50% dei miei mazzi (Grim Initiate. Teferi’s Time Twist)
1.0: Un filler che non sono quasi mai contento di giocare (Goblin Assailant. Vampire Opportunist)
0.5: Una carta che non giocherò mai maindeck, ma che può avere degli utilizzi in sideboard (Demolish. Force Landing)
0.0: Una carta ingiocabile (Nissa’s Triumph. Gideon’s Sacrifice)

Pronti, partenza, via!

Nero

Agonizing Syphon – 3.0

Agonizing Syphon - Magic: the Gathering

Una removal un po’ lenta e un po’ costosa, ma che può tornare utile anche per uccidere l’avversario, e i punti vita guadagnati sono ottimi per farci recuperare se siamo indietro. Non ammazza tutto, ma fa comunque il suo dovere.

Audacious Thief – 3.0

Audacious Thief - Magic: the Gathering

Se riusciremo a trasformare questo ladro in una carta in più per noi e un pezzo in meno sulla board dell’avversario, saremo già molto felici. Se per caso dovessimo riuscire ad attaccarci anche solo due volte, allora saremo in vantaggio.

Barony Vampire – 1.5

Barony Vampire - Magic: the Gathering

In un set in cui questa creatura si contende lo slot di drop a 3 common con Audacious Thief, il voto poteva anche essere più basso. Si prende il mezzo punto in più solo perchè è un vampiro.

Bladebrand – 2.0

Bladebrand - Magic: the Gathering

Abbiamo imparato ad apprezzare Bladebrand in Ravnica Allegiance, dove era molto sinergica con Footlight Fiend e Dagger Caster. In questo set forse le sinergie saranno di meno, ma è comunque un ottimo modo per gestire il bloccante migliore dell’avversario senza generare svantaggio carte.

Blightbeetle – 0.5

Blightbeetle - Magic: the Gathering

Difficilmente troverà posto maindeck, visto che la sua abilità statica è poco rilevante nel formato e il suo rapporto body/CMC non è granchè.

Blood Burglar – 2.0

Blood Burglar - Magic: the Gathering

Un orsetto senza infamia nè lode, è comunque in linea con i drop a 2 del formato e lifelink può darci una mano ad innescare alcune abilità di creature bianche.

Blood for Bones – 3.0

Blood for Bones - Magic: the Gathering

Questa sorcery è un ottimo modo per riutilizzare le nostre due creature migliori, che saranno finite al cimitero sotto le rimozioni avversarie. Inoltre, ci permette di sfruttare come risorse delle creature colpite da Pacifismo, o che comunque non sarebbero più utili in mid-late game. Il punteggio è però più basso di quanto avevo inizialmente pensato perchè, se non abbiamo un pezzo in gioco, non potremo lanciarla, e questo ne limita molto il valore, soprattutto al topdeck.

Bloodsoaked Altar – 0.5

Bloodsoaked Altar - Magic: the Gathering

Nonostante possa avere delle applicazioni come motore di sacrificio per eventuali creature rubate all’avversario (ad esempio con Act of Treason), questa carta è molto lenta e ci espone a troppi 2×1 in favore dell’avversario. Preferirò sempre lasciarla in side.

Bloodthirsty Aerialist – 3.5

Bloodthirsty Aerialist - Magic: the Gathering

Questa creatura rischia di diventare molto grossa molto in fretta, in un formato in cui i modi di guadagnare i punti vita non mancano. E anche se non dovessimo riuscire ad ingrandirla, giocare un 2/3 volare per 3 mana non ci dispiacerà.

Bone Splinters – 2.5

Bone Splinters - Magic: the Gathering

Bone Splinters è a tutti gli effetti una rimozione ma, in un set in cui i token creatura non sono così comuni, trovare il pezzo giusto da sacrificare non sarà sempre facile. Infatti, spesso saremo costretti a fare dei 2×1 in favore del nostro avversario pur di togliere la sua creatura migliore. In ogni caso, una copia la gioco praticamente sempre, soprattutto in Sealed.

Boneclad Necromancer – 2.5

Boneclad Necromancer - Magic: the Gathering

5 punti di forza e costituzione suddivisi su due creature sono un ottimo affare per soli 5 mana. Se ci aggiungiamo il fatto che il token potrà essere sacrificato per lanciare magie come il sopracitato Bone Splinters, otteniamo una creatura molto versatile, che si inserisce bene con le meccaniche del nero in questo set.

Cavalier of Night – 4.0

Cavalier of Night - Magic: the Gathering

Un po’ come il cavaliere bianco, anche questo ha due abilità innescate forti ma abbastanza situazionali. La prima rischia di non fare nulla se siamo indietro sulla board e non abbiamo un altro pezzo da sacrificare. La seconda potrebbe farci rimettere in gioco una creatura decente, ma che difficilmente sarà al livello dei drop a 5 o 6 del nostro avversario. Non va sopra il 4.

Disfigure – 3.0

Disfigure - Magic: the Gathering

Ottima rimozione che, per un CMC esiguo, si prende cura di molti early drop dell’avversario.

Dread Presence – 4.5

Dread Presence - Magic: the Gathering

Dread Presence ci garantisce immediato vantaggio carte se lanciata al turno 5, prima di aver giocato la palude di turno e, in un game che va per le lunghe, vince la partita da sola. Sono combattuto sul punteggio finale, visto che in un mazzo Limited difficilmente giocheremo più di 10 paludi, e quindi potremmo non riuscire ad innescare la sua abilità più di 2-3 volte per game. Se così fosse, il punteggio dovrà scendere a 4.0.

Duress – 0.5

Duress - Magic: the Gathering

Di solito sta in side, ma giocarne monocopia maindeck in un mazzo Sealed non è un bestemmia.

Embodiment of Agonies – 3.0

Embodiment of Agonies - Magic: the Gathering

Se lo lanciamo al decimo turno, potremmo ritrovarci con un 5/5 volare tocco letale per 5 mana, che non è un brutto affare. Se per caso dovessimo essere indeitro, potremo comunque pagare 3 mana per avere un 1/1 volare tocco letale, che è comunque buono per recuperare. Vi ricordo che, se non avete carte non terra nel cimitero, entrerà in gioco come 0/0 e morirà immediatamente.

Epicure of Blood – 2.5

Epicure of Blood - Magic: the Gathering

Questa creatura era un incubo nel Limited di M19, se accoppiata a fonti ripetibili di life gain (ad esempio Vampire Neonate). In questo set, il tema life gain è ugualmente ben supportato, ma è più difficile guadagnare punti vita in maniera costante, ad esclusione delle creature con lifelink. Questo lo rende un po’ meno forte che in passato, ma rimane comunque un ottimo drop a 5 che blocca e attacca bene.

Fathom Fleet Cutthroat – 2.0

Fathom Fleet Cutthroat - Magic: the Gathering

Una versione “brutta” di Vraska’s Finisher che torna a trovarci da Ixalan. Tuttavia, se abbiamo nel nostro carte come Heart-Piercer Bow o Mask of Immolation, innescare la sua abilità dovrebbe essere molto più semplice. In molti mazzi lo giocheremo anche come 3/3 per 4 mana, semplicemente perchè non avremo di meglio.

Feral Abomination – 1.5

Feral Abomination - Magic: the Gathering

Il più classico dei filler che gioco al top della curva in mancanza di altre chiusure.

Gorging Vulture – 2.5

Gorging Vulture - Magic: the Gathering

Macinare il nostro stesso mazzo può avere diverse applicazioni in questo Limited, visto che ci sono tante magie che permettono di recuperare carte dal cimitero. La possibilità di guadagnare 1 o 2 punti vita nel processo è un upside minore, ma che potrebbe avere importanza se abbiamo creature come Bloddthirsty Aerialist in gioco.

Gravedigger – 3.5

Gravedigger - Magic: the Gathering

Un grande classico del Limited di Magic torna trovarci anche in M20, e saremo sempre molto contenti di averlo dalla nostra parte.

Gruesome Scourger – 1.5

Gruesome Scourger - Magic: the Gathering

L’abilità è troppo marginale per giustificare il rapporto tra body e CMC. Tuttavia, capiteranno molti game in cui il nostro avversario lo risolverà su una board stallata e ci ucciderà. Questo però non sarà un buon incentivo per farmelo piacere.

Knight of the Ebon Legion – 3.5

Knight of the Ebon Legion - Magic: the Gathering

Un’ottima creatura che cresce col passare del tempo ed è buona anche se pescata in mid-late game.

Legion’s End – 0.0

Legion's End - Magic: the Gathering

E’ meglio giocarla in costruito.

Leyline of the Void – 0.0

Leyline of the Void - Magic: the Gathering

Come sopra.

Mind Rot – 1.5

Mind Rot - Magic: the Gathering

Mai stato un grande appassionato di effetti di questo tipo, ma non escludo di poterla giocare monocopia in Sealed e anche in alcuni mazzi Drat.

Murder – 3.5

Murder - Magic: the Gathering

Torna a trovarci una delle migliori rimozioni Limited degli ultimi anni, e questa volta è addirittura comune. Non esiste archetipo in cui non vorremmo avere una copia in più di Murder.

Noxious Grasp – 0.5

Noxious Grasp - Magic: the Gathering

Contro il giusto archetipo questa rimozione è molto forte, visto che è ancche istantanea. Come altre carte di questo ciclo, non escludo di giocarla maindeck in Sealed.

Rotting Regisaur – 2.5

Rotting Regisaur - Magic: the Gathering

Risolvere Rotting Regisaur di terzo turno può avere soltanto due esiti: o noi vinciamo la partita, o la vince il nostro avversario. Nel primo caso, l’avversario non avrà modo di rimuoverlo, e sarà costretto a chumpblocckarlo finchè non troverà, forse, una risposta. Nel secondo caso, l’avversario lo incanterà con un Pacifismo o una Sleep Paralysis e ci spedirà nell’oblio. A voi decidere se il gioco vale la candela.

Sanitarium Skeleton – 1.5

Sanitarium Skeleton - Magic: the Gathering

Piuttosto lento nella sua recursion ma molto fastidioso se abbiamo il mana per riuscire a ripeterla ogni turno. Anche questa è una di quelle carte che non giocheremo, ma che potrebbero farci perdere delle partite quando le risolverà il nostro avversario.

Scheming Symmetry – 0.0

Scheming Symmetry - Magic: the Gathering

Non è sempre detto che la carta migliore del nostro mazzo sia più forte della carta migliore del nostro avversario. Anzi, spesso sarà il contrario.

Sorcerer of the Fang – 2.0

Sorcerer of the Fang - Magic: the Gathering

Questo mago blocca bene e, in late game, diventa anche una win condition. Peccato che non ci faccia guadagnare anche dei punti vita, altrimenti sarebbe facilmente arrivato a 2.5 punti.

Sorin, Imperious Bloodlord – 3.0

Sorin, Imperious Bloodlord - Magic: the Gathering

Sorin è un planeswalker mediocre visto che richiede un certo numero di Vampiri per funzionare al meglio. Tuttavia, la sua prima abilità attivata è comunque rilevante e la seconda e la terza potranno essere utilizzate almeno una volta nel corso della partita. Perciò, nonostante non sia eccezionale, è comunque una minaccia che il nostro avversario deve obbligatoriamente risolvere.

Soul Salvage – 2.5

Soul Salvage - Magic: the Gathering

In alcune situazioni Soul Salvage è probabilmente anche migliore di Blood for Bones, soprattutto se pescato in late game a board vuota. Tuttavia, la capacità di rianimare immediatamente il nostro pezzo migliore mette Blood for Bones su un gradino più alto. State però attenti a non esagerare con effetti di questo genere: in un mazzo Limited difficilmente vorremo giocarne più di 2 copie.

Thought Distortion – 0.0

Thought Distortion - Magic: the Gathering

Difficilmente una magia del genere potrà essere incisiva in Limited, dove le minacce che vogliamo scartare sono soprattutto creature. Inoltre, al sesto turno, il nostro avversario difficilmente avrà più di 2-3 carte in mano. Meglio provarla in costruito.

Undead Servant – 2.0

Undead Servant - Magic: the Gathering

Con un solo Undead Servant nel mazzo, il suo punteggio scende ad 1.5, visto che sarà il peggiore dei filler. Se ne abbiamo almeno 2, allora il potenziale upside di risolvere il secondo col primo nel cimitero gli vale il mezzo punto in più. Quando ne avremo 3+ nel mazzo, allora le cose si faranno interessanti.

Unholy Indenture – 0.5

Unholy Indenture - Magic: the Gathering

Questa carta ci espone ad un potenziale 2×1 in favore dell’avversario senza un vero upside nei nostri confronti. Se consideriamo che Kaya’s Ghostform, che costava un solo mana, era praticamente ingiocabile in War of the Spark, dovreste arrivare alle mie stesse conclusioni.

Vampire of the Dire Moon – 2.5

Vampire of the Dire Moon - Magic: the Gathering

Gli 1/1 deathtouch per 1 mana sono ottimi in quasi tutti i formati Limited, perchè riescono a stallare egregiamente la board contro i mostri dell’avversario e lo costringono ad utilizzare una rimozione su un pezzo che normalmente avrebbero ignorato. Il fatto che sia un vampiro ed abbia anche lifelink gli danno quel qualcosa in più da renderlo un’ottima playable.

Vengeful Warchief – 3.0

Vengeful Warchief - Magic: the Gathering

Sebbene non sarà facile attivare la sua abilità innescata tutti i turni, la sua sola presenza sul campo di battaglia obbligherà il nostro avversario ad attaccarci con cautela. E questo fattore giocherà in nostro favore se siamo indietro. Se aggiugiamo a tutto questo il fatto che avremmo comunque giocato un 4/4 per 5 mana, anche solo per ragioni di curva, otteniamo un’ottima non comune.

Vilis, Broker of Blood – 3.0

Vilis, Broker of Blood - Magic: the Gathering

Vilis è più forte di molte altre rare già viste ma ha una sfiga: costa 8 mana. Questo problema si farà sentire soprattutto in Draft, dove la carta rasenta l’ingiocabile, mentre in Sealed dovrebbe essere un problema più arginabile. Per questo, non posso dargli un voto più alto di 3.0.

Yarok’s Fenlurker – 3.0

Yarok's Fenlurker - Magic: the Gathering

Un’ombra la cui abilità attivata è un po’ costosa, ma che genera vantaggio carte appena la lanciamo. Nonostante sarà difficile che scambi con i pezzi migliori del nostro avversario, è comunque un ottimo drop a 2 che giocheremo sempre, visto che in late game si traforma in un discreto mana sink.

In sintesi

Il nero si conferma una certezza in termini di rimozioni ed aggiunge al suo classico parco di ristampe anche alcune nuove creature degne di nota. Scarseggia un po’ di volanti, ma grazie alle removal non dovrebber aver problemi a gestire quelli avversari.

  1. Murder
  2. Agonizing Syphon
  3. Audacious Thief

Per proseguire la lettura vi invito a consultare gli altri capitoli della Limited Analysis (i link vengono aggiornati quotidianamente):

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *