M19 e il Costruito pt.2

Le migliori carte Rosse, Verdi, Gold e Colorless

Prosegue l’analisi delle migliori carte di M19 in costruito. Se vi siete persi la prima parte, potete trovarla a questo indirizzo. Di seguito vi ricordo la scala dei valori:

5.0: Bomba multiformato. (Jace, the Mind Sculptor. Tarmogoyf. Snapcaster Mage.)
4.0: Staple di almeno un formato. (The Scarab God. Collected Company. Remand.)
3.5: Forte in diversi formati ed in diversi archetipi, ma non una carta che definisce il formato. (Jace Beleren. Radiant Flames. Shambling Vent.)
3.0: Staple di un determinato archetipo. (Viscera Seer. Zulaport Cutthroat. Heart of Kiran.)
2.5: Carta chiave di alcuni mazzi, ma rimpiazzabile. (Veteran Motorist. Anticipate. Transgress the Mind.)
2.0: Carta prettamente da sideboard o che potrà essere giocata in mazzi che al momento non esistono. (Huatli, Warrior Poet. Naturalize. Duress.)
1.0: Si è giocata una volta, in un mazzo, in side.

Il formato di riferimento è lo Standard per tutte le carte, salvo dove diversamente specificato.

Rosso

Alpine Moon – 2.0

Alpine Moon - Magic: the Gathering

Ennesima risposta a Tron in Modern, questa carta permette, con un solo mana, di fermare completamente le terre di Urza dell’avversario. Basta infatti nominare, ad esempio, Torre di Urza, per far sì che l’abilità di mana delle terre della triade non funzioni più finchè l’incantesimo rimane in gioco. Può avere anche altri utilizzi (fermare una manland è il primo che mi viene in mente), ma sono tutti mediocri. Ovviamente, non mi soffermo sugli altri formati perchè non penso abbia alcuna utilità in Standard e non sia efficace in Legacy, contro mazzi che giocano dalle 8 alle 12 terre che producono 2 mana alla volta.

Banefire – 2.0

Banefire - Magic: the Gathering

Ai tempi della sua prima stampa in Conflux, questa carta ha avuto il suo spazio in Standard. Sicuramente non è eccezionale nel Monorosso odierno, ma ha una buona giocabilità in mazzi midrange o control.

Dismissive Pyromancer – 2.0

Dismissive Pyromancer - Magic: the Gathering

Una carta che fa “male” entrambe le cose che fa (se la paragonimo ad un Merfolk Looter o ad un Grim Lavamancer) ma rimane comunque interessante perchè flessibile. Può infatti essere un discreto attaccante che scava nel mazzo alla ricerca di risposte e, quando messi alle strette, distrugge una delle creature migliori dell’avversario. Anche in questo caso, Monorosso non è sicuramente lo shell giusto dove giocarla, ma potrebbe trovare facilmente spazio in un midrange.

Lightning Mare – 2.0

Lightning Mare - Magic: the Gathering

Una buona carta da side per Monorosso, che può essere lanciata senza troppa paura dei counter dell’avversario. E’ particolarmente performante contro U/W, che dovrà lanciargli sopra un Seal Away o un Cast Out, altrimenti inizieranno ad essere dolori. Anche i 3 punti di forza giocano a favore di questo cavallo, che potrà pilotare immediatamente Cuore di Kiran.

Lightning Strike – 2.5

Lightning Strike - Magic: the Gathering

Continuerà a giocarsi in Monorosso e, dopo la rotazione, anche in altri mazzi.

Sarkhan, Fireblood 2.5

Sarkhn, Fireblood - Magic: the Gathering

Un po’ come Liliana, Untouched by Death, anche questa nuova versione di Sarkhan mi lascia con l’amaro in bocca. La prima abilità lo rende versatile e giocabile anche in mazzi non completamente incentrati sui Draghi. Anche la ultimate non è male visto che obbliga l’avversario ad avere una risposta. Veramente un peccato per la seconda abilità, che possiamo utilizzare solo in un mazzo incentrato sui Draghi. Va comunque detto che, con la stampa di M19, lo Standard si è riempito di draghi, che rischiano però di essere troppo lenti se non peschiamo Sarkhan. Sarà quindi difficile giocare Sarkhan in un mazzo senza draghi, mentre potrebbe trovare spazio nello shell giusto, magari un R/G con un paio di draghi al top della curva.

Shock – 2.5

Shock - Magic: the Gathering

Vedi Lightning Strike.

Tormenting Voice – 2.0

Tormenting Voice - Magic: the Gathering

Si è già giocata in Standard e non escludo torni a giocarsi, soprattutto in quei mazzi che cercano risposte specifiche o vogliono riempire velocemente il cimitero, ma non possono permettersi il lusso di giocare blu.

Viashino Pyromancer – 2.5

https://media.wizards.com/2018/m19/en_j42DPe8LVB.png

Poco giocabile in Standard, si rivela invece un ottimo drop a 2 in Pauper, soprattutto in Monorosso, dove svolge un egregio lavoro in accoppiata con Keldon Marauders.

Volley Veteran – 2.0

Volley Veteran - Magic: the Gathering

Flametongue Kavu rimane, ancora oggi, una delle creture più forti di Magic, soprattutto in ottica Standard. Poter provare l’ebrezza di rigiocarlo in Constructed, a poco meno di 20 anni dalla prima stampa, mi emoziona. Peccato che, per renderlo giocabile, dovremo includere nel mazzo anche un’altra 20ina di Goblin, che probabilmente non saranno altrettanto forti. Comunque, se mai si giocherà Goblin in Standard, sicuramente si giocherà anche questo signore.

Verde

Elvish Clancaller – 2.5

Elvish Clancaller - Magic: the Gathering

Questa creatura difficilmente troverà il suo spazio in Standard, dove non sembra esserci una massa critica di Elfi sufficiente. Le cose cambiano se ci spostiamo in Modern, dove il mazzo Elfi esiste già e, al momento, non poteva permettersi il lusso di un Lord a costo 2 (semplicemente perchè non ce n’erano). Oltre ad essere un Lord, questa creatura può contare anche su un’abilità attivata che permette di chiudere in fretta le partite. Aumentando infatti il numero di Elvish Clancaller sulla board, aumenta il body di tutti gli altri Elfi e, di conseguenza, i danni inflitti all’avversario. Trovo difficile che non venga incluso in 4 copie nel mazzo, visto che è anche una win condition alternativa ad Ezuri.

Elvish Rejuvenator – 2.5

https://media.wizards.com/2018/m19/en_lTS7l0pcfi.png

Ha già trovato posto in Murasa Tron in Pauper, visto che può mettere in gioco una terra qualsiasi (anche quelle di Urza) dalla cima del mazzo, diventando, a tutti gli effetti, un acceleratore per le terre della triade. Peccato per lo Standard, dove non ci sono le condizioni giuste per renderlo giocabile.

Goreclaw, Terror of Qal Sisma – 2.0

Goreclaw, Terror of Qal Sisma - Magic: the Gathering

Questa creatura ha le carte in regola per trovare spazio in Standard, probabilmente in un mazzo che somiglia al vecchio R/G Monsters. L’idea di giocare Rekindling Phoenix per soli due mana è molto allettante, e l’abilità innescata permette di ignorare i chumpbloccki dell’avvesario. Non escludo applicazioni anche in Commander.

Reclamation Sage – 2.5

Reclamation Sage - Magic: the Gathering

In Standard si contende lo slot con Thrashing Brontodon (entrambi hanno i loro pregi e difetti che si adattano a situazioni diverse), mentre in Modern è già giocato, sia di main che in side, in molti mazzi col verde e con Chord of Calling.

Runic Armasaur – 2.0

Runic Armasaur - Magic: the Gathering

Creatura dall’abilità interessante ma a cui faccio fatica a trovare una collocazione, sia in Standard che in altri formati.

Scapeshift – 3.0

Scapeshift - Magic: the Gathering

Un po’ come Omniscience, Scapeshift è una ristampa funzionale ad abbassarne il prezzo. Giocata in Modern nel mazzo omonimo ed in TitanShift, difficilmente vedrà gioco in Standard.

Vivien Reid – 3.0

Vivien Reid - Magic: the Gathering

Vivien Reid è probabilmente il planeswalker più forte dei 5 visti finora. Primo perchè possiamo giocarla in qualsiasi mazzo col verde senza il rischio che sia una carta morta. Secondo perchè le prime due abilità fanno esattmente quello che vorremmo facesse un planeswalker verde: generare card advantage e liberarsi di permanenti fastidiosi, senza bisogno di giocare carte specifiche per farlo (Naturalize, Crashing Canopy). Dà il suo meglio contro mazzi controllo come U/W, mentre è peggiore contro mazzi aggressivi come Monorosso. Se troverà o meno spazio in maindeck dipenderà dall’evoluzione del formato.

Multicolore

Arcades, the Strategist – 1.0

Arcades, the Strategist - Magic: the Gathering

Una sorta di versione potenziata di Doran che si inserisce bene in un mazzo muri monotematico. Peccato che, senza Arcades, i nostri muri non potranno attaccare e rimarrano degli “inutili” bloccanti. Perciò penso che sarà difficile farlo funzionare in Standard, mentre rimane utilizzabile in Commander, dove ci sono tanti muri giocabili.

Chromium, the Mutable – 2.0

Chromium, the Mutable - Magic: the Gathering

Una buona scelta per le side dei mazzi controllo per vincere il mirror. Tuttavia, se giochiamo solo due colori, non vale la pena aggiungere il terzo solo per poter giocare Chromium in side. E’ ovvio che, se stiamo già giocando un mazzo come Esper Control, allora possiamo facilmente permettercelo. Oltre al discorso mana, va sottolineato anche che, se restiamo senza carte in mano, non potremo proteggerlo dalle rimozioni dall’avversario. Infine muore da mass removal, ma non mi aspetto di vederne tante post side in mirror. Insomma, la carta è carina ma penso difficilmente troverà spazio maindeck.

Nicol Bolas, the Ravager/Nicol Bolas, the Arisen – 2.0

Nicol Bolas, the Ravager - Magic: the Gathering

Nicol Bolas, the Arisen - Magic: the Gathering

Un 4/4 volare per 4 mana, con un enorme potenziale di upside in late game è un ottimo investimento. Tuttavia, il prezzo da pagare per poter giocare questa carta (e riuscire a trasformarla) è molto alto. In primis, dovremo giocare tre colori nel nostro mazzo Standard. In secondo luogo, dovremo investire globalmente 11 mana per avere un planeswalker che potrebbe essere ucciso in risposta all’abilità di trasformazione della creatura oppure il turno successivo a quello in cui si è trasformato. Non mi convince.

Artefatti e Terre

Amulet of Safekeeping – 2.0

Amulet of Safekeeping - Magic: the Gathering

Sulla falsariga di Alpine Moon, questa carta sembra essere stata stampata appositamente per fermare Storm in Modern. Neutralizza infatti entrambe le win condition del mazzo: Grapeshot ed Empty the Warrens. Peccato che, come Alpine Moon, sia una carta molto utile solo in un determinato matchup, e sia mediocre contro altri mazzi (anche se può avere un senso contro Mardu Pyromancer). In ogni caso, se devo giocare qualcosa in side contro Storm, preferisco di gran lunga Damping Sphere.

Crucible of Worlds – 3.5

Crucible of Worlds - Magic: the Gathering

Crogiolo di Mondi completa il trittico di ristampe funzionali di M19. Tuttavia, diversamente da Omniscience e Scapeshift, questa carta potrebbe vedere gioco anche in Standard, almeno finchè ci saranno i deserti e carte come Field of Ruin.

Skyscanner – 2.0

Skyscanner - Magic: the Gathering

Questa cretura è molto versatile e potrebbe trovare spazio sia Standard che in Pauper.

Tapland – 2.5

Cinder Barrens - Magic: the Gathering

Se non abbiamo di meglio potremmo pensare di giocarle nel nostro mazzo Standard. Vedremo cosa stamperanno nel prossimo set Guilds of Ravnica.

Detection Tower – 2.0

Detection Tower - Magic: the Gathering

Il fatto che questa terra possa essere inclusa praticamente a costo zero in qualsiasi mazzo e che l’abilità sia ripetibile nel tempo, la rendono una carta da tenere in considerazione. La domanda è: contro quale avversario vorremmo avere un effetto del genere nel nostro mazzo? Al momento non mi viene in mente nulla (sia in Standard che in altri formati).

In sintesi

Il trend di M19 sembra essere quello di un power level delle carte piuttosto basso se confrontato a quello di espansioni come Dominaria e Kaladesh. Questo trend è confermato da questa seconda parte dell’analisi delle migliori carte per il Constructed. Il rosso ha pochissime carte giocabili, probabilmente per evitare di potenziare ulteriormente un mazzo come Monorosso. Il verde ha un paio di carte interessanti, che però sono orientate a formati diversi dallo Standard. Infine, i draghi multicolore non valgono l’investimento del triplo specifico di colori diversi per essere giocati. Spero di sbagliarmi, ma credo che lo Standard sentirà poco o nulla l’influenza di M19.

E voi, cosa ne pensate di M19? C’è qualche carta che vi ha colpito più di altre? Ditecelo nel box dei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *