Elfi in Modern

La tribù verde più famosa conquista il Modern

Una panoramica sul Modern

Il formato Modern si è orientato, fin dalla sua nascita, alla ricerca di vittorie rapide e scarsa interazione con l’avversario. Questo per due motivi principali:
1: L’assenza di counter efficienti (vedi Counterspell o Force of Will) riduce il numero di mazzi reattivi e/o di controllo;
2: La presenza di un’alta diversità di mazzi, che impedisce di avere il numero di risposte necessarie ad affrontarli tutti.

I pochi mazzi reattivi sfruttano il nero come principale arma di “disruption” nella forma degli scartini. I mazzi a base blu sono pochi, e sono costretti a giocare carte situazionali come Mana Leak e Remand.
La Wizards cerca costantemente di arginare i mazzi unfair più veloci (Amulet Bloom, Storm) mentre tollera la presenza di mazzi unfair un po’ più lenti (Ad Nauseam) ma comunque solidi.
In un meta del genere si posiziona bene il mazzo che vado ad analizzare oggi: Elfi.

La mia lista di Elfi

Il mazzo è passato da un livello “for fun” ad uno competitivo a seguito dell’uscita prima di Dwynen’s Elite e Shaman of the Pack e dopo di Collected Company, che ha dato una spinta notevole al mazzo.
Di seguito la lista che gioco attualmente:

Creatures (33)
4 Llanowar Elves
3 Elvish Mystic
4 Heritage Druid
4 Nettle Sentinel
4 Dwynen’s Elite
3 Elvish Visionary
1 Scavenging Ooze
4 Shaman of the Pack
4 Elvish Archdruid
3 Ezuri, Renegade Leader
Spells (8)
4 Collected Company
2 Lead the Stampede
2 Chord of Calling
Lands (18)
Vedi sotto

Sideboard (15)
3 Rest in Peace
2 Stony Silence
2 Abrupt Decay
2 Stain the Mind
1 Fracturing Gust
1 Gaddock Teeg
1 Selfless Spirit
1 Spellskite
1 Scavenging Ooze
1 Reclamation Sage

Elvish Archdruid - Magic the Gathering

Ezuri, Renegade Leader - Magic the Gathering

Collected Company - Magic the Gathering

Il mazzo è estremamente solido ed è capace di partenze molto veloci, che gli permettono di chiudere anche al turno 3, portandosi allo stesso livello degli altri combo del formato.
La solidità è soprattutto dovuta alla ridondanza: tutte le creature chiave sono presenti in 4 copie, così come Collected Company. Grazie a questa + Lead the Stampede il mazzo è in grado di creare un ottimo card advantage e potersela giocare agevolmente contro tutti i mazzi fair che scambiano risorse 1×1 (principalmente a base BG).
Il ritorno alla ribalta del mazzo è dovuto principalmente al suo ottimo matchup contro Death’s Shadow e alla scarsa presenza di sweeper nel formato.

La mana base è ambiziosa: il mazzo gioca solo 18 terre ma post side vuole avere accesso a magie sia nere che bianche. Al momento la manabase che sto giocando, con discreti risultati, è la seguente:

2 Forest
1 Pendelhaven
3 Gilt-Leaf Palace
3 Cavern of Souls
2 Horizon Canopy
1 Overgrown Tomb
1 Temple Garden
5 Fetch col verde

Nel mazzo non ha senso giocare terre che non siano in grado di produrre mana verde per lanciare elfi. Il mazzo tiene molto spesso mani con una sola terra, e dover mulligare perchè si ha in mano Nyktos, Shrine to Nyx al posto di una foresta non è ammissibile. Tra l’altro, più il mazzo mulliga, più perde la sua esplosività, perchè va a ridurre il numero di minacce che è in grado di giocare nei primi turni.
La presenza di 9 fonti nere e 8 fonti bianche non dà garanzie assolute di giocare le magie non creatura colorate presenti in side, ma è un buon compromesso. Si può pensare di andare a ridurre ulteriormente il numero di foreste base, ma al momento non credo ne valga la pena. Non è pensabile tagliare Cavern of Souls, che è in grado di fissare il mana per lanciare Shaman of the Pack e in più aumenta le possibilità di riuscire a lanciare, post-side, le creature che chiedono mana colorato. Il plus di rendere le magie incounterabili ci aiuta parecchio in G1, in particolare contro mazzi come UW Control.

I matchup e le sidate

Data la completa assenza di interazione con l’avversario in G1, post-side dobbiamo sperare di pescare le risposte che abbiamo inserito. Tutte le risposte sotto forma di creatura sono tutorabili con Corda o lanciabili gratis con Company. Il vero problema è riuscire a pescare le altre carte, che comunque sono tutte presenti in multiple copie oppure vi sono più carte con un effetto simile. In generale è sempre consigliabile giocare, in side, carte più deboli ma sidabili contro più mazzi , piuttosto che carte molto forti solo contro un singolo matchup. In tutti i matchup in cui inserisco delle spell non creatura, tendo a non togliere Elvish Visionary in quanto aumenta le probabilità di pescarle. In tutti quei matchup in cui non inseriamo alcuna creatura utility è corretto togliere Chord of Calling.

VS. BG Based (Jund, Death’s Shadow, Abzan)
Se il nostro avversario non gioca sweeper post side, il nostro mazzo è sicuramente favorito. L’unico reale problema è Dark Confidant ed il vantaggio carte che è in grado di generare.
Sebbene Rest in Peace sia ottimo non vogliamo andare a ridurre troppo il numero di creature post side. Togliere Dwynen’s Elite è ragionevole in questa situazione in quanto l’elevato numero di spot removal potrebbe non permettere di generare vantaggio.
IN
1 Selfless Spirit
1 Scavenging Ooze
2 Abrupt Decay
OUT
1 Shaman of the Pack
1 Elvish Visionary
2 Dwynen’s Elite

VS. Ad Nauseam
In G1 dobbiamo sperare di essere più veloci di lui, chiudendo al terzo-quarto turno (più facile se siamo on the play). Post side Stain the Mind e Gaddock Teeg vincono da soli la partita; in più possiamo provare a rallentarlo con Reclamation sage.
IN
2 Stain the Mind
1 Gaddock Teeg
1 Reclamation Sage
OUT
2 Lead the Stampede
1 Shaman of the Pack
1 Scavenging Ooze

VS. Burn
Il matchup ruota attorno ad Eidolon of the Great Revel, che ci impedisce di lanciare i nostri elfi senza prendere danni. Post side Abrupt Decay è un’ottima risposta e Spellskite aiuta a proteggere i nostri pezzi chiave da Searing Blaze.
IN
2 Abrupt Decay
1 Spellskite
OUT
2 Chord of Calling
1 Scavenging Ooze

VS. UW Control
Il matchup dipende dal fatto che il vostro avversario peschi o meno Supreme Verdict. In G1 se la pesca prima che riusciamo a vincere, probabilmente la partita è finita. In g2 e G3 abbiamo un certo numero di risposte per sopravvivere.
IN
1 Spellskite
1 Gaddock Teeg
1 Selfless Spirit
OUT
1 Elvish Visionary
1 Shaman of the Pack
1 Ezuri, Renegade Leader

VS. Abzan Company
Carta chiave nel matchup è Scavenging Ooze, che ci permette di giocarcela anche G1. Post-side aggiungiamo anche Decay per avere più risposte alla combo.
IN
2 Abrupt Decay
1 Scavenging Ooze
OUT
2 Lead the Stampede
1 Elvish Visionary

VS. Titanshift
Se il mazzo non pesca Anger of the Gods, noi dovremmo essere più veloci. Post-side aggiungiamo Stain the Mind, Selfless Spirit e Gaddock Teeg per avere più chance anche nel late game.
IN
2 Stain the Mind
1 Selfless Spirit
1 Gaddock Teeg
OUT
2 Lead the Stampede
1 Scavenging Ooze
1 Shaman of the Pack

VS. Living End
G1 è improbabile vincere. G2 abbiamo un buon numero di risposte, che migliorano il nostro matchup e addirittura ci rendono favoriti. Togliere una copia di Collected Company può non essere corretto, in caso togliere la seconda copia di Shaman of the Pack.
IN
3 Rest in Peace
1 Scavenging Ooze
2 Stain the Mind
OUT
2 Lead the Stampede
1 Elvish Visionary
1 Ezuri, Renegade Leader
1 Collected Company
1 Shaman of the Pack

VS. Affinity
Il problema principale di Affinity è che non possiamo parare i suoi volanti, così come Etched Champion. Fracturing Gust è una silver bullet notevole, ma spesso Decay o Stony Silence sono sufficienti a farci vincere la partita.
IN
2 Abrupt Decay
2 Stony Silence
1 Reclamation Sage
1 Fracturing Gust
OUT
2 Chord of Calling
2 Lead the Stampede
1 Shaman of the Pack
1 Scavenging Ooze

VS. Lantern Control
La sidata è simile a quella contro Affinity, ma in questo caso il matchup è molto più favorevole. Dato che il nostro avversario non ha modo di pulire la board, Shaman of the Pack è molto forte.
IN
2 Abrupt Decay
1 Reclamation Sage
1 Fracturing Gust
1 Stony Silence
OUT
2 Lead the Stampede
1 Collected Company
1 Elvish Visionary
1 Ezuri, Renegade Leader

Se avete richieste per sidate contro altri mazzi non coperti, scrivetelo nel box dei commenti e sarò felice di aggiungerle.
Buon week-end di Modern a tutti.

Commenti

  • Gianluca

    Contro il mazzo del momento UR fenice ovviamente anche contro dragare come mi posso comportare in quel caso?

  • Much

    Ciao Gianluca,
    premesso che è un po’ di tempo che non gioco Elfi e che non ho quindi avuto modo di testare i due matchup, sulla carta le cose dovrebbero funzionare più o meno così:
    – Il matchup vs. Dredge è una gara di velocità, in cui i due mazzi se la giocano alla pari. Dredge ha un’arma in più (Conflagrate) che se risolve è solitamente game over per Elfi. Tuttavia, post side, carte come Scavenging Ooze, Surgical Extraction e Rest in Peace dovrebbero essere più che sufficienti per assicurarci la vittoria. In generale, basterà liberarsi per sempre di Conflagrate e stallare la board a terra, per poi vincere in un unico turno con un attacco di Elfi pompati da Ezuri.
    – Il matchup contro U/R Phoenix è invece sfavorevole per Elfi, visto che non ha modo di fermare Thing in the Ice. Questa creatura ci manda infatti indietro di un sacco di turni e non abbiamo alcun tipo di risposta. Vedo soltanto due possibili rimedi: il primo è quello di scartare Thing in the Ice con carte come Thoughtseize (di cui quindi ne servirebbero almeno 4 copie in side). Il secondo è quello di usare un effetto tipo Cranial Extraction per rimuoverla interamente dal mazzo dell’avversario. A questo proposito potresti usare Stain the Mind, che si può lanciare facilmente già a partire dal terzo turno. La stessa Arclight Phoenix, se non accompagnata da Thing in the Ice, non dovrebbe essere un grosso problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *